COBASPEZIA IL BLOG

cobas del lavoro privato

Comunicato stampa : adesione sciopero Cobas 14 giugno 2013

DSC_5435CONFEDERAZIONE COBAS DEL LAVORO PRIVATO

Sede provinciale P.le Stazione 19122 La Spezia Tel e fax 0187718445 e-mail ellesse63@tiscali.it

Sede Nazionale Via Manzoni 55 00185 Roma Fax 06 77206060 e-mail cobas@cobas.it

Comunicato stampa

 Straordinaria adesione allo sciopero Cobas del Lavoro Privato nei settori officine e amministrativi si raggiunge il 90% e il 60% per il personale di linea, per un risultato complessivo del  70%, un risultato per il Cobas L.P. della Spezia senza precedenti.

Tale risultato testimonia che la linea di contrarietà tenuta dal  Cobas alla costituzione di un unico bacino regionale di gara che raggruppa il trasporto pubblico locale e il trasporto ferroviario, è condivisa dalla maggioranza assoluta dei lavoratori di Atc.

Cosa pensare delle o.o.s.s. liguri che vogliono accelerare questo percorso e nello stesso tempo chiedono l’accorpamento di tutti i lavoratori del settore in un’unica azienda regionale del tpl, operazione che in altre regioni ha portato al completo fallimento dell’azienda, vedi Umbria Mobilità…e l’emiliana TPer ….

Come si può pensare che un bacino unico regionale del trasporto pubblico tenga in considerazione tutte quelle realtà periferiche o le esigenze di territori così complessi e diversi?

I Cobas chiedono che queste aziende rimangano pubbliche e che abbiano una loro autonomia, gestite in modo trasparente, da amministratori unici competenti.

E si rivolgono al Presidente Burlando e all’assessore Vesco affinchè, diano la possibilità ai cittadini liguri, sempre più poveri e bisognosi di servizi essenziali, di usufruire di un trasporto pubblico locale dignitoso.

La Spezia, 15/06/2013

Per contatti:    Luca Simoni Coordinatore provinciale Cobas L.P.

3407414142

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Comunicato stampa : adesione sciopero Cobas 14 giugno 2013

  1. max71 in ha detto:

    Mi fa piacere tale adesione , vorrei solo ricordare che è la prima volta che si vedono in piazza officine ed amministrativi. Nel 97 passò un integrativo veramente ” pesante per la sola linea di cui ne sentiamo ancora le conseguenze ” con votazione di questi ultimi . E’ giusto essere tutti uniti per salvare tutti e tutta l’azienda , ma non dimentichiamo per il futuro cosa è successo nel passato.

    • Luca Simoni in ha detto:

      Ricordo bene quel periodo e sopratutto quell’integrativo , ma vorrei ricordarti che votarono a favore molti autisti che rappresentavano e rappresentano la maggioranza assoluta in azienda. Detto questo le cose oggi sono molto diverse e spero che questa differenza fra lavoratore amministrativo, meccanico o autista si trasformi in un’unico soggetto…cioè collega che naviga nella stessa barca…abbiamo bisogno di unità per riuscire a smontare quel progetto che ci porterà dritti ad una sicura privatizzazione…le conseguenze te le lascio immaginare. Ciao e grazie per tuo commento Luca Simoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: